Crescita personale

aspirazioni: la domanda per quando non sai che fare nella vita

ASPIRAZIONI

Abbiamo parlato di obiettivi per il nuovo anno e di come fare a rispettarli, ma sorge subito un problema: se non hai alcuna idea di cosa vuoi fare nella vita, come diamine stabilisci gli obiettivi per far sì che le tue aspirazioni non restino mere fantasie?

Alcune persone sanno chiaramente il percorso che intendono percorrere e sembra che niente possa interferire col loro obiettivo. Scommetto che hai sempre sentito un pizzico di invidia nei loro confronti, perché, pur avendo molti interessi, non ti sei mai deciso su dove svoltare al bivio.

Forse ti sarai sentito anche un po’ perso intorno a chi, sin dall’infanzia, non faceva altro che pensare a entrare in un corpo di ballo, diventare un grande atleta, andare nello spazio… ah che fortunato, lui sì che sa bene cosa vuole e ciò che serve per realizzare quell’aspirazione!

Capitomboli sul sentiero

Stai dimenticando una cosa importante. Saranno anche tante le persone con obiettivi chiari e precisi, ma sono molti di più quelli che nella vita devono provare, sbagliare e tentare nuovamente prima di sapere cosa combinare.

Paragonarsi agli altri è il miglior modo per abbattersi e finire col piangersi addosso.

Io non vorrei che nessuno adottasse il mio modo di vita; perché desidero che ci sia al mondo il maggior numero possibile di persone diverse; ma renderei ciascuno molto attento a scoprire e perseguire il suo modo.

Henry David Thoreau

Ognuno di noi ha il proprio percorso e per evitare di sentirsi persi o sfortunati conviene tener presente quanto segue:

  1. Mai prendere gli altri come riferimento, non ha alcun senso. Potresti invidiare un amico che ha sempre saputo cosa intendeva fare nella vita, ma saresti davvero felice al suo posto? Se sai che odi la matematica, ma invidi la sua carriera di fisico è l’insicurezza che parla.                                                                                                                                                                                   
  2. Se invece pensi di avere troppe passioni o interessi e ti senti spinto ora da una parte o dall’altra, non temere, anzi! Forse ancora non capisci dove ti stai dirigendo, ma come ha detto Steve Jobs, non è possibile unire i puntini guardando avanti; si possono unire solo guardandosi all’indietro. Bisogna avere fiducia. Fiducia che in qualche modo, nel futuro, i puntini si potranno unire.                                                                                                                          
  3. Fai le tue scelte con consapevolezza e accetta l’incertezza come una caratteristica alla base della vita stessa, non c’è scampo.                                                                                                                                                                                       
  4. Impara dagli errori fatti e rifletti sulle esperienze passate, sicuramente avrai già qualche indizio su quali possano essere le tue aspirazioni.

Rispondi alla domanda e punta il timone

Il filosofo britannico Alan Watts soleva porre questa domanda agli studenti: cosa faresti se i soldi non fossero un problema? Ovvero, se fossi completamente libero di scegliere e potessi decidere cosa fare nella vita senza dover prendere in considerazione i soldi, cosa vorresti fare?

Dipingeresti forse? O passeresti le giornate ai video giochi? Faresti il giro del mondo in barca a vela?

Qui hai accesso al video, in inglese, in cui Alan Watts afferma che è meglio vivere una vita breve, ma vissuta secondo i propri ideali e le proprie aspirazioni, piuttosto che una vita lunga e grigia, trascorsa a fare ciò che è necessario per guadagnare soldi.

Seeee, va beh, non è mica così facile! Poi sai che novità!

Vero, ma non ha tutti i torti quando dice che, dando ascolto alla propria vocazione e applicandosi al meglio, alla fine si possa diventare “maestri” nel settore e quindi farne una carriera. 

Si tratta forse di una delle questioni più spinose e discusse della crescita personale: conviene seguire le proprie passioni? Si può riuscire a farne un lavoro e mantenersi? Forse non sempre e il cammino certamente è arduo, ma non si può negare che nella nostra società attribuiamo troppa importanza ai soldi, che più che un mezzo, di frequente diventano l’obiettivo. 

aspirazioni: questo sì e questo no

“Cosa faresti se potessi scegliere di vivere la tua vita senza preoccuparti dei soldi?” è la domanda giusta da porti se ti senti perso, incerto, insicuro e confuso.

Ci sono sicuramente delle cose che non vuoi fare, che non ti piacciono e non faresti neanche se fossi pagato oro. Questo è un altro punto di inizio.

Inoltre, ricorda che siamo a gennaio! Se ancora non sai cosa fare della tua vita hai 12 mesi davanti a te in cui fare esperienze, sperimentare e cambiare rotta e non c’è niente di più emozionante dell’avventura 😉 C’è chi punta il timone una volta sola e chi deve riaggiustare la rotta più volte. L’importante è ricordare che, come ha detto sempre Thoreau,

c’è un solo tipo di successo: quello di fare della propria vita ciò che si desidera.

Conviene anche essere pragmatici e saper accettare la cosa, se delle proprie aspirazioni è davvero impossibile trarre qualcosa di utile. In caso contrario basta mettersi a lavoro.

Ti è piaciuto l’articolo? Che ne dici di darmi una bella spinta condividendolo con gli amici?

 

Rispondi